Instagram: come usarlo per promuovere il tuo e-commerce

Articoli » Marketing

La parola alle foto

Sai qual è un altro strumento molto utile al tuo e-commerce, che probabilmente hai già tra le mani? Il buon “vecchio” Instagram.

Il social network di fotografia per eccellenza che, guarda un po’, dal 2012 è nelle mani di Facebook, regna indiscusso sul podio delle immagini come modello comunicativo. Come sfruttarlo per dare più visibilità ai tuoi prodotti e aiutarti a vendere online?

Un mondo di influencer

Ovviamente, c’è chi grazie a Instagram ha trovato un mestiere a tutti gli effetti. Gli influencer non vivono forse di questo? Ovvero del marketing online promosso da immagini e aziende? L’e-commerce si lega perfettamente a questa tipologia di lavoro.

Non devi ingaggiare Chiara Ferragni o chissà chi per aumentare le tue vendite (certo, se puoi permettertelo, perché no?). Sto parlando del fatto che è tempo di iniziare a sfruttare bene anche questo potente servizio che lavora in simbiosi con Facebook. Unendo le due forze, potrai ottenere degli ottimi risultati.

È relativamente recente la possibilità di legare l’e-commerce a Instagram, ma dal 2019 c’è la possibilità di pubblicizzare i propri prodotti, e tramite l’icona della shopper (quella a forma di borsa) potrai vendere direttamente dalle tue foto.

Allestisci con cura la vetrina

Seppur digitale, quella di Instagram è una vera e propria vetrina ed è quindi necessario prestare la massima cura e attenzione nel comporre le fotografie da pubblicare. Presa con leggerezza, può far perdere molti punti, quindi ti lascio un paio di consigli:

  • E luce fu! Fotografa il tuo prodotto con la giusta luminosità. Le immagini più luminose guadagnano il 24% di like in più rispetto alle altre.
  • Uno su mille. Dai risalto al colore del soggetto della foto. Anche questo è un modo per aumentare consensi e like.
  • Contestualizza. Guarda il tuo profilo nella sua totalità: se coerente, è più piacevole da seguire e di conseguenza faciliterà la vendita. Può essere un colore o una tipologia specifica di prodotto. Insomma, cerca di dare un filo logico alle immagini che proponi.

E cosa me ne faccio dei like? Io voglio vendere! Più “mi piace” e interesse suscitano i tuoi scatti, più diventano visibili e maggiore sarà la probabilità che qualcuno clicchi sulla magica icona della shopper.

Ricordati le storie: anche in queste puoi promuovere i tuoi prodotti o servizi “brandizzandole”. Purtroppo per inserire link e arrivare ad avere il tasto “swipe up” bisogna avere almeno 10.000 follower e un profilo business, ma ci arriverai. Tempo al tempo. Intanto concentrati sulla tua vetrina virtuale, e vedrai che la popolarità aumenterà, dandoti così la possibilità di vendere le tue creazioni e servizi a più persone.

Instagram ha di bello che è mirato e selettivo, quindi ti farà confluire molto di più nella tua nicchia di mercato. Ultimo, non per importanza: quando posti nel feed, puoi attivare la condivisione automatica su Facebook. Fatti due conti: una mossa, doppio risultato.