Google Analytics: i primi passi per analizzare i dati del tuo sito

Articoli » Marketing

Un tool gratuito

Per essere presente online basta avere un sito web, ma per avere successo devi averne il controllo. Sai chi sono le persone che ti fanno visita? Per quali pagine ottieni il maggior traffico e per quali parole chiave vieni trovato? Questi sono solo alcuni dei dati fondamentali per sapere se la tua attività sta andando nella direzione giusta o se ci sono dei comportamenti che puoi correggere per migliorare le tue performance.

Per fortuna esiste Google Analytics: lo strumento gratuito che hai sempre sognato per analizzare dati e statistiche del tuo sito, e aiutarti a prendere le decisioni più intelligenti per la tua strategia di marketing. A prima vista potrebbe sembrare una piattaforma un po’ ostica per via delle svariate funzionalità che offre, ma grazie a dei semplici consigli è facile imparare a trovare ciò di cui hai bisogno.

Analytics: da dove iniziare?

1. Crea o accedi all’account di Google Analytics.

2. Imposta una proprietà: rappresenta il tuo sito web o la tua app ed è il punto di raccolta in Analytics per i dati del tuo sito o app. Digita l’URL del tuo sito e il nome. Inseriscilo in una categoria precisa tra quelle presenti, per fare in modo di trovarlo velocemente quando e se avrai più siti da monitorare.

3. Imposta una vista rapporti nella tua proprietà: consente di creare delle prospettive filtrate dei tuoi dati: ad esempio, tutti i dati ad eccezione di quelli provenienti dagli indirizzi IP interni della tua società oppure tutti i dati associati a una specifica area geografica di vendita.

4. Segui le istruzioni per aggiungere il codice di monitoraggio al tuo sito web per raccogliere i dati nella tua proprietà di Analytics. Si tratta di un codice alfanumerico da aggiungere alle tue pagine per tenerle sotto controllo. Senza questo ID non potrai visualizzare alcun dato, perciò è fondamentale.

Una volta completati questi primi step è importante impostare degli obiettivi per identificare le azioni che vuoi che le persone intraprendano sul tuo sito o sulla tua app. Tra gli obiettivi figurano gli acquisti (per i siti e-commerce), il completamento di un livello di gioco (per le app di giochi per dispositivi mobili) o l’invio di un modulo con le informazioni di contatto (per i siti di marketing o generazione di lead). Se gli obiettivi vengono configurati correttamente, Analytics ti fornisce informazioni di rilievo, come il numero di conversioni e il tasso di conversione per il tuo sito. Senza queste informazioni, come faresti a valutare l’efficacia delle tue attività di marketing online?

Conosci il tuo pubblico per avere successo

Quali sono i dati essenziali da avere sotto mano prima di qualsiasi altra informazione? Sicuramente conoscere i potenziali clienti, capire per quali parole chiave ottieni traffico e sapere quali termini di ricerca inseriscono i visitatori per trovare qualcosa di specifico sul tuo sito. Della serie “non puoi sapere davvero dove vai, se non sai da dove vieni”.

Ecco tre percorsi che ti aiuteranno, partendo dalla home page di Analytics:

Pubblico > Panoramica. È qui che puoi conoscere i tuoi potenziali clienti in modo specifico: da dove arrivano, che lingua parlano, che età hanno, che interessi hanno, quanti nuovi utenti visitano il tuo sito per la prima volta, il numero di pagine che visualizzano, la durata media di una sessione e la frequenza di rimbalzo, ovvero la percentuale dei visitatori che sono entrati in una sola pagina per poi uscire e sparire per sempre.

Acquisizione > Search Console > Query. Se segui questo percorso puoi scoprire per quali parole chiave hai maggiore visibilità online e quali, invece, non attirano l’attenzione delle persone. Nota bene: se colleghi i tuoi account Google Ads e Analytics puoi condividere dati tra di loro e comprendere meglio in che modo le tue iniziative di marketing influenzano il comportamento degli utenti sul tuo sito. Per esempio, puoi impostare le tue campagne a pagamento grazie alle parole chiave che convertono il maggior numero di utenti.

Comportamento > Ricerca su sito. In questa sezione puoi sapere con quale frequenza le persone utilizzano la funzione di ricerca del tuo sito e che cosa cercano, quali termini inseriscono e con quale efficacia i risultati di ricerca creano un coinvolgimento più profondo con il tuo sito. Puoi sapere anche dove iniziano a cercare e cosa trovano, se sono soddisfatte dei risultati delle loro ricerche e quali risultati utilizzabili per la tua attività ottieni dalle ricerche degli utenti.

Grazie a Google Analytics hai un’opportunità enorme: tenere monitorato ciò che funziona e ciò che non produce risultati nel tuo sito. Sei proprietario di un sito ma non sai come sta andando? Vorresti analizzare i dati degli utenti che lo visitano? Scopri i servizi di Studio Esagono più adatti alle tue esigenze.