Visual storytelling: come raccontare il tuo brand con un video

Articoli » Foto e Video

Come si comunica oggi?

Guardati intorno e osserva il modo in cui i grandi brand si pubblicizzano, sui social o in televisione. Che cosa comunicano? E come lo fanno? Che differenza c’è tra le pubblicità di adesso e quelle antiquate degli anni ‘80 e ‘90? Il mondo del consumo è cambiato parecchio negli ultimi decenni: stare al passo con la nuova comunicazione ti aiuta non solo a essere presente nel mercato, ma a distinguerti.

Oggi non si compra un prodotto, si comprano le storie che quel prodotto racconta. Pensa alla Apple, alla Nike o all’Ikea. Questi marchi vincono non solo perché vendono cose che rispondono a determinate esigenze. Vincono perché per comunicare raccontano una storia. Creano dei video e al loro interno costruiscono una narrazione in cui le persone si emozionano e si immedesimano. Come si chiama questa tecnica? Visual storytelling. Non è impossibile da realizzare e sì, puoi farlo anche tu con l’aiuto di un video maker professionista (vorresti davvero improvvisare per promuovere la tua attività?)

Cos'è il visual storytelling?

Il visual storytelling è la strategia di marketing che permette a un’azienda di trasformare il proprio messaggio commerciale in una narrazione. Coinvolge il pubblico a un livello più profondo, con l’obiettivo di garantirgli un’esperienza immersiva costituita da immedesimazione, curiosità, condivisione, empatia. E lo fa grazie a immagini che non rimangono fine a se stesse, ma che servono a mostrare i prodotti in contesti e situazioni reali in cui le persone possono riconoscersi. Il tutto ovviamente senza mai dimenticare un dettaglio cruciale: cosa voglio raccontare?

Alla base del visual storytelling vi è l’abbinamento tra immagini e testo per destare attenzione, rafforzare il messaggio e prolungare il ricordo; è la chiave del successo di questo tipo di approccio, perché l’uomo è da sempre abituato ad apprendere per immagini, ancora prima di iniziare a parlare o a leggere. Okay, tutto molto bello. Ma come si producono contenuti che creino engagement e coinvolgano direttamente gli utenti?

Un esempio calzante è questa pubblicità di IKEA:

Come sfruttare lo storytelling per il proprio brand

Non si tratta solo di “raccontare una storia”: c’è l’uso scientifico della narrazione per veicolare significati. Non basta saper intrattenere il pubblico per fare storytelling, bisogna informare ed emozionare il pubblico senza annoiare. Mantenendo alta l’attenzione. Per fare tutto questo non puoi affidarti al caso, né alla tua esperienza personale con le stories o le dirette su Instagram. Piuttosto, se vuoi ottenere dei risultati reali, devi rivolgerti a due professionisti in particolare: un copywriter che si occupi della sceneggiatura e un video maker che la metta in pratica.

Perché i video dei brand più noti al pubblico funzionano? Cosa sono in grado di raccontare? Se ci rifletti bene le loro pubblicità non ruotano esclusivamente attorno alle caratteristiche di un prodotto, ma alle emozioni che scatenano nelle persone. E soprattutto:

1. Mostrano scene di vita quotidiana, anche nelle sfaccettature più comuni. Può essere una festa, un evento, una cena in famiglia in occasione del Natale. Raccontare le storie di una famiglia che sceglie un prodotto vuol dire portare quel brand nella tua: ti immedesimi nei personaggi.

2. Usano il loro brand per creare qualcosa di grande, per coinvolgere le persone, farle sentire parte di qualcosa, spingendole anche a condividere le proprie esperienze attraverso i social, intercettano bisogni e necessità dei loro potenziali clienti e gli offrono una risposta.

3. Parlano al pubblico usando il cuore. Creano delle storie così avvincenti che sono le persone stesse ad essere desiderose di diffondere, senza che glielo abbiano chiesto.

È la prima volta che ti avvicini allo storytelling? Allora prima di cominciare impara a conoscerti: studia i tuoi valori, gli obiettivi che vorresti raggiungere e il messaggio che vuoi trasmettere. Stabilisci un piano d’azione, studia il tuo target e punta alla semplicità. Dovrai creare una relazione con il pubblico, grazie a un linguaggio comprensibile e mostrando il tuo lato umano. Perché le emozioni guidano il cuore e la mente delle persone.