A Holiday Reunion: il nuovo spot di Natale dove vince lo storytelling

Articoli » Foto e Video

Una storia senza tempo

Bastano alcune note per tornare indietro nel tempo e sentire un brivido sulla pelle. “A Holiday Reunion” è il nuovo spot natalizio di Comcast, visibile sui canali Sky dal 29 novembre e che in pochi giorni ha già fatto incetta di condivisioni sui social (la campagna, oltre agli Stati Uniti, coinvolge anche l’Italia, l’Inghilterra e la Germania).

La musica dei primi secondi ci riporta immediatamente alla nostra infanzia, d’altra parte la colonna sonora di quel film la conosciamo fin troppo bene: un mix spettacolare di mistero, attesa, paura, gioia e speranza che ha commosso intere generazioni.

E poi accade: gli occhi di due bambini increduli incontrano quelli di un alieno nel giardino di casa, dietro un pupazzo di neve. Se c’era anche un solo dubbio, ora è sparito: E.T. l’extraterrestre è tornato!

Che la magia abbia inizio...

Quando un Elliot adulto esce di corsa e riabbraccia il suo amico, tra lo stupore dei suoi figli e della moglie, arriva il secondo tuffo al cuore. Ma ce ne sono molti altri: in pochi minuti lo spot ci fa rivivere tante scene cult del film del 1982 (biciclettata in volo compresa), innalzando la nostalgia a livelli inenarrabili. E.T. conosce la famiglia di Elliot e scopre che la tecnologia è completamente cambiata sulla Terra dalla sua ultima visita. Il finale è ad alto tasso di lacrime: l’alieno è pronto per tornare sul suo pianeta e ricongiungersi con i suoi cari, ma promette che resterà per sempre nei loro cuori.

Il messaggio della pubblicità è chiaro: l’invito a riconnettersi con i propri affetti a Natale, rafforzato anche dal claim che appare negli ultimi secondi, “Reconnect for the holidays”. Quattro semplici parole che accolgono un mondo intero di significati e chiudono il cerchio creato dalle immagini.

Perché questo spot funziona?

Lo spot funziona, e alla grande direi. È una pubblicità ma al tempo stesso non lo è, perché non vende nulla se non un’idea. È un racconto, una storia che emoziona e tocca le corde più profonde del nostro cuore. È il modo perfetto per tenere incollato lo spettatore, farlo riflettere e catturare la sua attenzione, forse anche il suo interesse per Sky (Xfinity negli Usa).

La vendita di un servizio passa in secondo piano, perché l’unica cosa che conta è il messaggio positivo, suscitare un’emozione forte, creare un passaparola infinito, far sì che per tutto il periodo delle feste non si parli d’altro di due vecchi amici che si sono riuniti dopo 37 anni. E come ci sono riuscite le menti creative di questo spot? Grazie al potere dello Storytelling visivo, l’arte di raccontare una storia attraverso foto e video, una tecnica usata per coinvolgere il pubblico facendogli vivere delle emozioni autentiche. In “A Holiday Reunion” c’è anche l’elemento nostalgia che gioca un ruolo fondamentale: non è solo Elliot che si è ricongiunto con E.T., siamo noi, tutti noi, ad essere cresciuti e ad averlo riabbracciato. Se poi ci mettiamo in mezzo pure la magia che scatena il Natale, uno spot così non può che essere un grande successo.

Henry Thomas, l’attore che interpreta Elliot sia nel film originale sia in questo nuovo spot, ha commentato: “Il pubblico otterrà tutto ciò che potrebbe desiderare da un sequel, senza quei frammenti disordinati che potrebbero distruggere la bellezza del film originale e il posto speciale che ha nelle menti e nei cuori delle persone. È davvero una vittoria perché l’integrità della storia non si è persa in questa rivisitazione”. Come dargli torto?